Prezzi pannelli fotovoltaici cinesi


Ecco una buona notizia per i produttori di pannelli fotovoltaici che lottano contro il predominio delle industrie della Cina. Per la prima volta in quattro anni, i prezzi dei moduli fotovoltaici cinesi venduti in Europa sono aumentati, secondo un rapporto pubblicato di recente.

L'aumento dei prezzi del fotovoltaico cinese a partire da marzo 2013 è stato
di circa il 4%, una percentuale poco significativa ma sufficiente per far pensare ai miliardi di dollari di debito che i produttori cinesi hanno accumulato in un delirio di fabbricazione frenetica che ha contribuito al crollo dei prezzi dei moduli fotovoltaici del 75% dal 2009 a oggi. La Cina detiene l'80% della capacità di produzione solare del mondo, mentre il 57% dei moduli fotovoltaici sono installati in Europa, secondo una ricerca di mercato IHS. E' stato anche predetto che il prezzo medio di vendita di moduli solari cinesi aumenterà di un altro 1% in aprile e poi del 4% nei successivi tre mesi.

Ma qual'è il potenziale salvatore dell'industria solare cinese? Proprio il mercato cinese. I prezzi sono saliti in Europa a causa della crescente domanda in Cina. Anche il Giappone svolge un ruolo importante perchè è nel bel mezzo di un boom edilizio solare che cerca nuove fonti di energia rinnovabile per sostituire la sua industria nucleare, paralizzata dopo i recenti incidenti.

Cina e Giappone stanno attualmente ordinando ingenti volumi di moduli, sostenendo l'aumento dei prezzi dei pannelli fotovoltaici in tutto il mondo.

Un rapporto sugli utili di LDK Solar, il 18 aprile ha confermato questa tendenza, sostenendo come per il quarto trimestre, la Cina fosse il più grande mercato per LDK, pari a quasi il 34% delle vendite, contro il 25% della quota europea.

La Cina si è prefissata l'obiettivo di installare 10.000 megawatt di capacità di generazione solare nel 2013. Questo dato è più che triplo rispetto alla quantità di energia solare da fotovoltaico portata in linea l'anno scorso.

Ci sono stati tuttavia alcuni dubbi sui reali motivi del rialzo dei prezzi in questi mesi. E' infatti previsto  che l'Europa imporrà dazi sui pannelli fotovoltaici cinesi in rappresaglia per il presunto dumping di prodotti sottocosto proposti dalle aziende d'oltreoceano.