Il futuro dell'energia solare fotovoltaica

L'energia solare potrà dare elettricità ad oltre 4.000 milioni di persone da qui al 2030. L'energia solare può contribuire notevolmente al fabbisogno energetico dei due terzi della popolazione mondiale, compresi quelli che vivono in zone remote.

Questo è la
principale conclusione della relazione Solar Generation 2008, pubblicata oggi da Greenpeace e dall'industria europea fotovoltaica (EPIA).
"L'elettricità solare fotovoltaica ha le potenzialità per fornire energia a circa 4.000 milioni di persone entro il 2030, se si metteranno in atto le opportune misure politiche, " ha detto Ernesto Macias, presidente di EPIA, in coincidenza con la presentazione della relazione in una conferenza internazionale sull'energia fotovoltaica.

Nella sua quinta edizione, la Solar Generation conferma l'impressionante crescita dell'energia solare e dimostra il suo potenziale per diventare un contributo globale fondamentale di energia. Nel 2030, secondo le stime, potrebbero essere installati più di 1.800 GW di sistemi fotovoltaici in tutto il mondo, in rappresentanza di più di 2600 TWh di energia elettrica l'anno, il 14% della domanda globale di energia elettrica. Questa è l'energia sufficiente per il fabbisogno di 1.300 milioni di persone nelle aree sviluppate, o più di 3 miliardi di persone in zone rurali remote che attualmente non hanno accesso alle rete elettrica.

"L'energia solare potrebbe contribuire a ridurre fino a 1.600 milioni di tonnellate di emissioni di CO2 entro il 2030, equivalenti alle emissioni da 450 centrali elettriche a carbone ", - ha detto Sven TESK, esperto di energia da Greenpeace International e co-autore dello studio .- " La lotta contro la cambiamento climatico richiede una rivoluzione nel modo in cui viviamo e l'uso di energia solare è una grande parte di questa soluzione ".

Lo scenario di Solar Generation mostra anche come l'elettricità solare contribuirà a creare posti di lavoro verdi. Attualmente, circa 120.000 persone sono impiegate in questo settore, la maggior parte di posti di lavoro - compresi l'installazione, la manutenzione e la vendita di sistemi di fotovoltaico - sono stati creati a livello locale e hanno stimolato le economie locali. Nel 2020, circa due milioni di persone dovrebbero lavorare nel settore. Entro il 2030, l'occupazione potrebbe raggiungere quasi dieci milioni di persone in tutto il mondo.

Attualmente, la maggior parte dei sistemi fotovoltaici installati, usufruiscono di sistemi previdenziali di sostegno economico, compreso il meccanismo di sostegno dei prezzi attraverso le tariffe elettriche, che dà all'investitore una congrua remunerazione e premia lo sforzo fatto per investire in fonti di energia pulita. L'energia solare sta diventando più vitale e deve essere economicamente competitiva con i costi dell'energia convenzionale entro il 2015 nei paesi del sud dell'Europa e il 2020 nella maggior parte d'Europa.

La futura direttiva europea sulle fonti di energie rinnovabili ha previsto di rafforzare l'attuale quadro giuridico e potrebbe facilitare l'attuazione in tutta Europa del sistema di sostegno. "La palla è ora in mano ai politici europei, che possono cogliere l'opportunità rappresentata da questa nuova direttiva per lo sviluppo di fonti energetiche rinnovabili ", ha concluso Macias.